Con il film “Everest” è nella rosa delle 11 location finaliste

La Val Senales in lizza come migliore location cinematografica d’Europa

04/10/2017
La "Migliore location europea nell'industria del cinema e della televisione degli ultimi 10 anni” potrebbe essere altoatesina: la Val Senales ha potuto infatti entrare nella rosa delle 11 location finaliste perché ha fatto da sfondo al film “Everest”, e adesso tutti i cittadini europei possono contribuire a farla vincere. La pellicola è stata sostenuta dalla Film Commission della Business Location Südtirol Alto Adige (BLS) confluita in IDM, che per questo ha potuto presentare la valle al concorso europeo indetto dalla rete delle Film Commission Europee. Un’ottima occasione per dare visibilità all’Alto Adige e alla Val Venosta nell’ambiente cinematografico europeo come location professionale per girare dei film.
Le terme di Caracalla de “La grande Bellezza” di Sorrentino o la Dubrovnik della serie televisiva “Game of Thrones” saranno solo due degli avversari eccellenti della Val Senales; la location è stata lo sfondo delle principali scene di montagna del film “Everest” diretto nel 2014 da Baltasar Kormákur sostenuto dal Fondo provinciale per le produzioni cinematografiche. «Si tratta di un’ottima chance per la Val Senales di potersi fregiare di un prestigioso riconoscimento che potrebbe usare in futuro per attirare altri set cinematografici; questo determinerebbe nuove commesse per i professionisti altoatesini del settore ma anche per altri settori economici» afferma Hansjörg Prast, direttore di IDM, che sottolinea inoltre: «Questa nomination conferma la validità dell’Alto Adige e in particolare della vallata come film location». Un successo determinato sia dalle caratteristiche paesaggistiche della valle, che corrispondevano al tipo di ambiente montano che cercava la produzione, ma anche e soprattutto per le maestranze altoatesine su cui la troupe ha potuto contare. Tutta la vallata si è infatti data da fare per supportare al meglio le riprese. Oltre agli addetti ai lavori come assistenti alla regia e ai costumi, collaboratori per la produzione e comparse, sono stati coinvolti anche autisti, guide alpine e un servizio di catering che ogni giorno portava sul set in montagna fino a 400 porzioni. Hanno inoltre collaborato con la produzione artigiani locali come falegnami, elettricisti e sarte ma anche maestri di sci, che hanno insegnato ai giovani figli delle star a sciare. «Sono questa disponibilità e professionalità, in aggiunta alle ottime condizioni economiche e fiscali, che negli ultimi anni attirano addirittura produzioni hollywoodiane come questa nella nostra terra. Condizioni impensabili fino a pochi anni fa, ovvero prima dell’esistenza del Fondo per le produzioni cinematografiche, che supporta lo sviluppo dell’Alto Adige come location cinematografica» ricorda Renate Ranzi, coordinatrice della Film Commission di IDM.

Le riprese si sono svolte per cinque settimane sul ghiacciaio della Val Senales. Ad impersonare il ruolo del protagonista della tragica spedizione del maggio 1996, è stata la star hollywoodiana Jake Gyllenhaal, che faceva parte del cast stellare del film insieme a Jason Clarke, Josh Brolin e John Hawkes. La produzione ha ricevuto un finanziamento del Fondo altoatesino alle produzioni di 700.000 euro. La produzione, per tutto il periodo delle riprese in Provincia di Bolzano, è stata assistita dalla BLS.

«Come Film Commission abbiamo potuto presentare una candidatura al concorso indetto dall’European Film Commission Network (EUFCN) in occasione del suo decimo anniversario e in collaborazione con Cineuropa. Abbiamo scelto la Val Senales in seguito a un’accurata valutazione, effettuata prendendo in considerazione diversi criteri: da un lato cercavamo una produzione da noi supportata negli ultimi anni che potesse competere in un contest internazionale. Dall’altro volevamo proporre una location visivamente attraente e insolita. La Val Senales è stata infine anche in grado di accogliere in modo eccellente la produzione hollywoodiana» spiega Renate Ranzi. Il concorso è stato indetto da EUFCN per celebrare le diverse e multiformi nature delle location europee; la premiazione si svolgerà al Parlamento Europeo il 7 novembre 2017. Le 11 finaliste sono state selezionate da una giuria di esperti dello staff editoriale di Cineuropa tra 35 location presentate dalle film commission membri di EUFCN. Tutti i cittadini europei possono contribuire a farla vincere: basta votare entro il 25 ottobre sul sito http://cineuropa.org/fela.aspx?t=index&l=it.
Contatto