Il progresso si misura.

L’indice di sostenibilità turistica funge da punto di riferimento per procedere fattivamente verso la sostenibilità e per lo sviluppo di prodotto.

Diventare l’habitat sostenibile più ambito d’Europa: ecco la visione, e in senso più ampio l’obiettivo, dell’Alto Adige. Per riuscirci è essenziale che ogni singola area della provincia operi in questa direzione, e allo scopo IDM ha elaborato un indice fondato su criteri riconosciuti a livello internazionale. Si prevede che entro il 2021 saranno certificate almeno due destinazioni altoatesine, e altre ne seguiranno nei prossimi anni.

Per migliorare qualcosa, bisogna prima misurarla

Per l’Alto Adige la sostenibilità può rappresentare un forte elemento di differenziazione, in grado di garantire competitività sul mercato. Prodotti ed esperienze sostenibili sono sinonimo di qualità e hanno maggior appeal per il pubblico. Ecco perché, assieme ai nostri partner, lavoriamo a progetti che possano concretamente garantire al turismo in Alto Adige uno sviluppo sostenibile.

Per raggiungere un obiettivo, è necessario poter misurare i passi che portano all’obiettivo stesso.

L’indice di sostenibilità è stato elaborato da IDM raggruppando diversi sistemi di misura. Questo rende possibile da una parte di elaborare una roadmap con iniziative concrete per lo sviluppo sostenibile del settore, e dall’altra di misurare i progressi ottenuti.

L’asticella si è alzata

La via altoatesina verso il futuro

Turismo Roadmap 2030
Dolomiti patrimonio UNESCO plastic free
Raggiungibilità e mobilità
Gestione degli hotspot
Parco nazionale dello Stelvio
Mitarbeiter

Mitarbeiter filtern