Progetto “Futuro Turismo”

I passi intrapresi

A marzo 2016 la Giunta provinciale dell’Alto Adige ha approvato la delibera con cui ha preso avvio il progetto “Futuro Turismo”, ovvero il riassetto delle organizzazioni turistiche a livello provinciale.

La riforma persegue più obiettivi contemporaneamente; dal rafforzamento del marchio ombrello Alto Adige alla definizione di strategie che meglio rispondano al mutato comportamento decisionale della clientela. Si punta inoltre a stimolare la cooperazione tra i diversi soggetti coinvolti, in modo da sfruttare le sinergie finalizzate allo sviluppo dei prodotti e a garantire una maggiore efficienza nell’utilizzo delle risorse. Dal settore turistico ci si attende la disponibilità ad abbandonare la propria rigidità strutturale e a sapersi riorganizzare, dando particolare risalto a tematiche trasversali e alle cosiddette aree esperienziali.

A fine 2017 si concluderà la fase preparatoria del progetto. Le settantotto associazioni turistiche e aziende di cura dell’Alto Adige permarranno nella loro funzione, mentre è previsto lo scioglimento dei dieci consorzi turistici esistenti. Questi ultimi verranno sostituiti da tre nuove Unità di management della destinazione (DME). I nuovi player del mercato turistico altoatesino avvieranno ufficialmente la propria attività il 1° gennaio 2018. Le DME, che fanno capo a IDM, saranno incaricate di fornire supporto agli operatori locali. Oltre a curare la comunicazione di mercato, IDM assumerà anche compiti di consulenza e coordinamento in merito allo sviluppo dei prodotti.

idm-dm-vergleichebenen-it