IDM Südtirol - Alto Adige

Film

IDM Film Fund: 14 progetti finanziati alla 1° call 2018

Sono 14 i progetti che riceveranno un finanziamento dal Fondo per le produzioni cinematografiche e televisive gestito dalla IDM Film Fund & Commission dell'Alto Adige. 9 di questi progetti che provengono dall’Italia (7 fanno capo a produzioni altoatesine), 4 dalla Germania, 1 dal Belgio.


I progetti che ricevono un sostegno da IDM in fase di produzione:

  • "Sprite Sisters - Vier zauberhafte Schwestern" (titolo provvisorio) è il family del regista Sven Unterwaldt che catalizza attorno alla storia di quattro sorelle dotate di poteri magici una solida macchina produttiva transnazionale capitanata dall’altoatesina Filmvergnügen, in coproduzione con blue eyes Fiction & Co di Monaco, Dor Film di Vienna e Story House Productions di Berlino, affiancate da due colossi come Walt Disney Germania e ARRI Media International in qualità di partner di finanziamento e produzione. Il sostegno di IDM è di 500.000,00 Euro
  • "Honey in the head" (titolo provvisorio) affronta il tema della malattia affidandosi ad una voce narrativa che ha già conquistato migliaia di appassionati lettori, quella della scrittrice inglese Jojo Moyes, autrice di bestseller internazionali, che firma la sceneggiatura con il regista tedesco Til Schweiger e Hilly Martinek (già al fianco di Schweiger in "Honig im Kopf"). Il cast provvisorio della sua commedia drammatica fa spiccare nomi del calibro di Matt Dillon e Nick Nolte, che potremmo vedere aggirarsi in location di particolare fascino come il Convento dei Francescani a Bolzano e il Castello Prösels allo Sciliar. Il sostegno di IDM Film Fund & Commission a favore della Barefoot Films di Berlino, insieme al colosso tedesco della Warner Bros. Entertainment, è di 400.000,00 Euro.
  • "Un passo dal cielo 5" riporta in Alto Adige il Commissario Neri, Vincenzo Nappi ed Eva Fernandez, personaggi entrati nel cuore del pubblico televisivo così come le location scelte dalla Lux Vide in Alto Adige – il Lago di Braies, San Candido, Dobbiaco, Villabassa. A questa produzione, che è ormai di casa sul territorio, IDM eroga un sostegno di 850.000,00 Euro. La regia della 5a stagione è affidata a Raffaele Androsiglio e Jan Maria Michelini.
  • "Cielo nero" (titolo provvisorio) del regista Francesco Dal Bosco potrebbe avere tra i suoi protagonisti Pier Giorgio Bellocchio, in un dramma di sottile analisi storica attorno alla vicenda reale di Hildegard Beetz, incaricata dai nazisti di rubare i diari di Galeazzo Ciano, con il quale però l’ex spia tedesca instaura un pericoloso legame. Il progetto che fa capo a una produzione altoatesiana - Albolina Film di Bolzano - che produce con la FilmWork di Trento - riceverà un finanziamento da IDM di 350.000,00 Euro.
  • "Die große Zinne" (titolo provvisorio) è il nuovo lavoro di Reinhold Messner, che dopo imprese epiche che lo hanno portato a scalare l’Himalaya e ad attraversare il Deserto del Gobi, racconta le storie di chi, mosso dalla sua stessa passione, ha contribuito alla nascita dell’arrampicata sportiva sulle Alpi. Il documentario realizzato da Mediaart Production insieme alla Messner Mountain Movie ottiene un finanziamento di 110.000,00 Euro da IDM.
  • "Zaubertrank "(titolo provvisorio) di Andreas Pichler mette al centro della narrazione un killer da quasi 3 milioni di morti all'anno in tutto il mondo: l’alcol. Fa entrare in ballo la politica, il denaro, il bisogno umano dell’ebrezza il documentario del regista e sceneggiatore altoatesino, che già in passato ha ricevuto importanti riconoscimenti internazionali per lavori come "Das Venedig Prinzip" e il più recente "Das System Milch", è prodotto dalla Miramonte Film in coproduzione con la berlinese Eikon Media. La Film Fund & Commission altoatesina sostiene il progetto con 90.000,00 Euro.
  • "Becoming me" (titolo provvisorio) è una sfida coraggiosa e uno sguardo acuto sulla percezione dell’identità sessuale e sui tabu sociali: la regista Martine De Biasi racconta il percorso di una donna che decide di cambiare sesso e diventare un uomo. IDM sostiene con 80.000,00 Euro questa produzione che verrà girata tra Appiano e Monticolo.
  • "Las hermanas de rocinante - Rosinantes Schwestern" (titolo provvisorio) è il documentario di produzione tedesca – la Evolution Film di Monaco in coproduzione con la svizzera Cinédokké – che Alexandra Kaufmann scrive e dirige mettendosi abilmente alla prova dopo aver partecipato, come autrice, ad una passata edizione di RACCONTI, lo Script Lab di IDM per lo sviluppo di sceneggiature. Il sostegno della Film Fund & Commission è pari a 70.000,00 Euro.

    I progetti che ricevono invece un sostegno da IDM in fase di pre-produzione:
  • "Comic book souls" (titolo provvisorio) è l’altalente perdersi e ritrovarsi di Carlo e Lena ma è anche la storia di una passione chiamata fumetto e di un sogno da rincorrere tra Bolzano e Berlino. Sviluppata da Roberto Gagnor durante la 4a edizione di RACCONTI | IDM Script Lab, questa commedia romantica prodotta dalla Letterbox Filmproduktion di Amburgo sarà sostenuta da IDM con 30.000,00 Euro.
  • "The Opposite of White" (titolo provvisorio) della regista Natja Brunckhorst, che firma anche la sceneggiatura, ambienta tra montagne innevate il difficile percorso di riabilitazione dalla droga che uno psicoterapeuta pensa di poter favorire mettendo i suoi pazienti di fronte alle sfide dell’alta quota. 30.000,00 Euro sono il sostengo di IDM per la tedesca zischlermann filmproduktion di Berlino.
  • "The dream of the shepherd" (titolo provvisorio) è un film drammatico di produzione altoatesina - Giafatto Entertainment di Bolzano - che riporta dietro la macchina da presa il giovane regista israeliano Ofir Raul Graizer dopo l’apprezzato esordio con "The Cakemaker". Il suo ultimo lavoro, di cui cura anche la sceneggiatura, riceve un finanziamento IDM di 24.700,00 Euro.
  • "Young Power " (titolo provvisorio) ha la freschezza di un esperimento mai tentato prima d’ora in un film: un ripensamento collettivo della democrazia che rende protagonisti i bambini. Cosa succederebbe se a governare fossero loro? Come cambierebbero le nostre città? Se lo chiedono i registi Marzia Mete e Andreas Pichler in questo documentario della bolzanina Miramonte Film, finanziata da IDM con 23.000,00 Euro.
  • "The Red House - La casa rossa" (titolo provvisorio) parla di scelte di vita forti che uniscono l’amore per la montagna estrema a quello per una popolazione: Francesco Catarinolo e Peter Bardehle raccontano nel loro documentario le giornate tra i ghiacci groenlandesi di Robert Peroni, alpinista altoatesino folgorato dalla Groenlandia, ma soprattutto dai suoi abitanti, gli Inuit, tanto da andare a vivere in mezzo a loro. La Casa Rossa è proprio il nome dell’albergo-rifugio di accoglienza che Robert ha costruito a Tasiilaq, dove risiede da quasi 40 anni. Il progetto prodotto dalla torinese Tekla in coproduzione con la tedesca Vidicom Media è sostenuto da IDM Film Fund & Commission con 18.000,00 Euro.
  • "Nafsi Africa" (titolo provvisorio), unica produzione belga - la Playtime Films di Bruxelles - tra i selezionati dalla 1° call 2018, è un documentario di Nika Saravanja che tocca il tema dell’immigrazione dal punto di vista di chi ha lasciato il suo Paese, l’Africa, per portare la sua arte teatrale in Europa e cercare in questo modo di sostenere un progetto a favore dei bambini delle baraccopoli africane. Il finanziamento di IDM è di 16.000,00 Euro.