IDM Südtirol - Alto Adige

Marketing del turismo

Südtirol Ski Trophy arriva alla terza edizione

L’edizione 2018 del Südtirol Ski Trophy vede ancora una volta Aleksander Aamodt Kilde al primo posto: per il secondo anno consecutivo infatti il campione norvegese si è aggiudicato il trofeo. Nell’ambito della Coppa del mondo di sci alpino questo trofeo premia lo sciatore che si aggiudica più punti nelle quattro gare della Coppa del mondo maschile in Val Gardena e in Alta Badia. Il premio è nato da un’idea del presidente della Giunta provinciale Arno Kompatscher, sviluppata poi da IDM Alto Adige.

Per partecipare allo Südtirol Ski Trophy bisognava prendere parte ad almeno una gara in Val Gardena e a una in Alta Badia. Era inoltre obbligatorio partecipare al gigante parallelo in Alta Badia, dato che al suo termine si è svolta la premiazione. Kilde si è assicurato la vittoria con un quinto posto nel super-G e il gradino più alto del podio nella discesa libera in val Gardena, un diciassettesimo posto nello slalom gigante e un settimo nel gigante parallelo in Alta Badia. Lunedì 17 dicembre l’atleta norvegese è stato premiato dall’assessore provinciale Florian Mussner e dal presidente di IDM Hansi Pichler. Ha ricevuto un premio di 20.000 euro e un suo busto ligneo a grandezza naturale – esposto nella “Hall of Fame” dello Ski Trophy presso la baita Saslonch di Selva di Val Gardena. Ma non solo questo: il progetto legato al trofeo include anche un’iniziativa culinaria. Il vincitore creerà insieme allo chef altoatesino stellato Gerhard Wieser un proprio piatto che sarà inserito nei menù di diversi rifugi sulle piste altoatesine.
Il premio include inoltre un soggiorno in Alto Adige per l’atleta e i suoi accompagnatori, che sarà raccontato su diversi canali social. In questo modo lo sciatore che vince lo Ski Trophy diventa una sorta di ‚testimonial‘ dell’Alto Adige, richiamando l’attenzione sulla nostra destinazione turistica.