IDM Südtirol - Alto Adige

Innovation

Novità sul tema antincendio

Costruire un edificio significa pensare, già nella fase di progettazione, anche alla sicurezza delle persone che vivranno o lavoreranno al suo interno. In questo contesto, il mercato degli impianti di prevenzione incendi a riduzione di ossigeno – i cosiddetti ORS (Oxygen Reduction System) – ha avuto una forte espansione, anche e soprattutto al di fuori dell’Unione europea. Per permettere una commercializzazione a livello internazionale degli impianti di produzione europei, è nato il bisogno di sviluppare una norma ISO che fosse di supporto a livello internazionale, ma al tempo stesso compatibile con la norma EN 16750 attualmente esistente e recepita da UNI*.

Anche grazie al know-how di IDM, che ha agito da coordinatore, sì è lavorato intensamente in questo senso per sviluppare una nuova normativa ISO in grado di diffondere sistemi ORS dotati di qualità, sicurezza e affidabilità adeguati.

La norma ISO 20338 Oxygen reduction systems for fire prevention — Design, installation, planning and maintenance che ne è nata agevola anche le aziende altoatesine attive in questo settore, che ora vedono riconosciuti a livello internazionale i loro standard di produzione. Ma non solo. Anche i progettisti adesso possono contare su standard ben definiti da seguire nei mercati internazionali dove, come detto, i sistemi ORS stanno guadagnando spazio.

Cosa sono i sistemi ORS:

Usati soprattutto in aree abitualmente non presidiate (magazzini automatizzati, archivi, sale server), i sistemi ORS prevengono lo sviluppo e la propagazione dell’incendio, eliminando le condizioni in cui un incendio può verificarsi. Il sistema agisce riducendo di qualche punto percentuale (rispetto all’aria ambiente) la concentrazione dell’ossigeno presente nell’atmosfera del locale. Mantenendo in modo costante l'ossigeno dal 21% (aria ambiente) a valori poco sotto al 17% (in condizioni analoghe ad una passeggiata in alta quota), il “triangolo del fuoco” non può formarsi, perché non c’è sufficiente ossigeno per avviare una reazione di combustione.
Gli ORS sono quindi sistemi di prevenzione, che tutelano “in anticipo” il bene delle persone e del materiale stoccato anziché minimizzare i danni quando l’incendio è già avviato.

* UNI EN 16750: norma riconosciuta anche nel nuovo testo unico antincendio, in sostituzione agli impianti di spegnimento come sprinkler, watermist, etc.