IDM Südtirol - Alto Adige

Innovation

Un tuffo nell’inverno alpino per rigenerarsi

Quanta salute si cela nell’inverno alpino e quali offerte innovative per il turismo possono essere sviluppate grazie alle risorse naturali e salutari di questa stagione? Queste le domande al centro del Progetto Interreg Italia – Austria “WinHealth”, frutto della collaborazione tra otto partner provenienti da Alto Adige, Tirolo, Salisburgo e Friuli Venezia Giulia. I tre anni di ricerche, studi e risultati raggiunti sono stati presentati ieri, mercoledì 9 ottobre, in occasione del convegno finale del progetto. I partecipanti – tra cui albergatori, fornitori di servizi e professionisti del turismo – sono stati così incoraggiati a sviluppare propri prodotti su misura.

L’aria pulita di montagna, i raggi del sole d’alta quota e l’interazione tra caldo e freddo sono solo alcuni degli elementi che hanno un comprovato effetto positivo sul nostro corpo e sullo spirito. Obiettivo del progetto “WinHealth” è stato proprio quello di esplorare scientificamente questo effetto e tradurre i risultati delle ricerche e degli studi in offerte invernali innovative.

Cinque i territori pilota – tra cui anche Bressanone e il Renon – in cui sono stati sviluppati, sotto la guida di IDM, prodotti turistici che verranno offerti agli ospiti già dalla prossima stagione invernale andando ad arricchire l’offerta turistica esistente. Le nuove offerte del Renon ad esempio si basano sul patrimonio naturale del Corno del Renon. Grazie alla sua posizione a più di 2.200 metri sopra il livello del mare, il Corno offre già ottime condizioni per un effetto positivo sulla salute degli ospiti. L’attenzione è stata rivolta in particolare alle famiglie e ai bambini, per far riscoprire loro il gioco e il movimento all’aria aperta. Ma non solo. A Bressanone è stato invece elaborato un concetto per “slittare in sicurezza sulla Plose” e creato un proprio centro di competenza per questo tipo di attività legata alla promozione della salute.