IDM Südtirol - Alto Adige

Innovation

Tre nuove terme per l’Alto Adige

L’Aqua Bad Cortina a San Vigilio di Marebbe, il Bad Moos a Sesto e i Bagni di Salomone ad Anterselva possono ora essere definiti delle vere e proprie terme. Grazie alle proprietà benefiche della loro acqua, il Ministero della Salute ha infatti recentemente riconosciuto questi tre bagni d’acqua minerale, i cosiddetti “BadIn”, come centri termali. Per utilizzare questa denominazione è necessario soddisfare alcuni requisiti. L’acqua deve infatti contenere minerali o elementi chimici che hanno un effetto rilevante sulla salute. Questo effetto deve essere confermato da analisi scientifiche e solo in quel momento il Ministero della Salute dà il suo via libera. In questo percorso, durato due anni, IDM ha accompagnato le strutture, coordinando tutte le attività – dalle analisi preliminari agli studi clinici – che hanno portato al riconoscimento di questi “BadIn” come centri termali.

L’Aqua Bad Cortina e il Bad Moos sono caratterizzati da acque sulfuree, che hanno un effetto rilassante e vengono utilizzate per trattare malattie dell’apparato locomotore e dermatologiche. Nei Bagni di Salomone invece si trova l’acqua contenente radon. Si tratta di un gas nobile che, se utilizzato per brevi periodi, ha un effetto antinfiammatorio, calmante e antidolorifico.

I tre stabilimenti hanno degli spazi piccoli ed eleganti, dove i visitatori possono godersi i bagni in un’atmosfera familiare. Al giorno d’oggi infatti le persone sono sempre più alla ricerca di trattamenti naturali e complementari, da alternare alle cure mediche tradizionali. In Alto Adige i “BadIn” vantano un’antica tradizione e proprio oggi stanno vivendo una rapida rinascita.