IDM Südtirol - Alto Adige

Film Fund & Commission

4 progetti finanziati alla 2a call del 2020

27.07.2020

Sono quattro i progetti finanziati alla 2a call del 2020. In questo secondo round di finanziamenti, IDM ha deciso di sostenere con i contributi del Fondo provinciale per le produzioni cinematografiche e televisive tre progetti provenienti dall’Alto Adige e uno dall’Austria. Due dei progetti cinematografici ricevono un finanziamento per la produzione, gli altri due hanno ottenuto un finanziamento per la pre-produzione. Sono previste 20 giornate di riprese in Alto Adige in cui verranno coinvolti molti professionisti e aziende di servizi locali, con un ritorno sul territorio di circa 145.000 euro.

Temi sociali e molto coraggiosi caratterizzano la 2a call del 2020. Nel film documentario “Gegen das Schweigen – Breaking the silence”, del regista austriaco Georg Lembergh, viene trattato l’abuso su minori. Le vittime rompono i tabù e raccontano le violenze subite. Il progetto è prodotto da Albolina Film: dopo il documentario “Il paese sommerso”, sempre sostenuto dalla Film Fund & Commission altoatesina, questa è già la seconda collaborazione tra la casa di produzione e Lembergh. Il progetto riceve un finanziamento per la produzione, le riprese in Alto Adige inizieranno ad agosto. Il secondo progetto che riceve un finanziamento per la produzione è il film documentario “Eva Maria”, di Lukas Ladner. È una storia di coraggio in cui una donna, malata di poliomielite, riesce a realizzare il suo desiderio di diventare mamma. La pellicola è prodotta dalla Golden Girls Filmproduktion & Filmservices insieme alla Daniel Dlouhy – Bunny Beach Film e.U. Aldrans. Gran parte della post-produzione sarà realizzata in Alto Adige.

Accanto ai finanziamenti per la produzione, IDM supporta anche due progetti in fase di pre-produzione. La serie tv “Fremdenverkehrt”, di Albolina Film in co-produzione con la Tellux-Film di Monaco, è ambientata nella San Paolo degli anni Cinquanta, e racconta le vicende legate allo sviluppo sociale del paese. Il progetto è stato scritto dalla sceneggiatrice berlinese Aleksandra Kumorek insieme all’altoatesino Gernot Werner Gruber. Il secondo progetto supportato in fase di pre-produzione è il lungometraggio “Wie weit gehen”, della regista Sabine Derflinger, prodotto in collaborazione con Helios Sustainable Films di Bolzano e kurt mayer film e.U. di Vienna. Il progetto è basato su una storia realmente accaduta e racconta la storia di Sarah Braun, una giovane donna affetta da MND.

Nel nostro comunicato stampa sono disponibili maggiori informazioni.