IDM Südtirol - Alto Adige

Marketing del turismo

Gault&Millau 2021, la nuova edizione

10.12.2020

Sono ben 106 i ristoranti altoatesini che sono stati premiati dalla guida austriaca Gault&Millau 2021. Grazie ad una cooperazione di IDM Alto Adige con la guida, i ristoranti premiati compariranno nella pubblicazione e avranno in questo modo ampia visibilità.

Nonostante il difficile anno che il settore enogastronomico ha attraversato, il tema del “mangiare e bene” non ha perso la sua importanza, ma anzi, ha acquisito un nuovo valore. Soprattutto in Alto Adige, questa tematica è una delle competenze chiave della destinazione e molti ospiti ritengono la “buona cucina” un importante motivo di viaggio. Proprio per questo motivo, comparire in guide rinomate, come la guida Gault&Millau, è di fondamentale importanza per acquisire ancora più visibilità.

Dal 2021 l’Alto Adige potrà contare su due ristoranti premiati con 5 cappelli: già lo scorso anno era salito sul gradino più alto del podio il ristorante St. Hubertus dello chef stellato Norbert Niederkofler, nell’Hotel Rosa Alpina a San Cassiano. Accanto a lui quest’anno è presente anche la Trenkerstube dello chef Gerhard Wieser, nell’hotel Castel a Tirolo. Ben 8 ristoranti hanno ricevuto 4 cappelli, altri 25 ristoranti sono stati premiati con 3 cappelli, a 34 ristoranti sono stati assegnati 2 cappelli e 37 ristoranti hanno ottenuto 1 cappello.

Inoltre, per la prima volta quest’anno Gault&Millau ha anche pubblicato una propria guida alberghiera, in cui vengono presentati 664 hotel. Anche gli hotel altoatesini sono stati inseriti nella nuova guida, per un totale di 247 hotel. La guida ha incoronato come miglior hotel altoatesino del 2021 l’hotel Chalet Mirabell ad Avelengo.

Per conoscere tutti i dettagli, leggete il nostro comunicato stampa.