IDM Südtirol - Alto Adige

Restart Alto Adige

Il programma di IDM per far ripartire l’economia
Di cosa ha bisogno l’Alto Adige per poter ripartire economicamente nonostante la crisi? E quando verranno prese le misure necessarie per raggiungere questo obiettivo? Queste sono le tematiche principali affrontate dall’iniziativa “Restart Alto Adige”, a cui IDM Alto Adige sta lavorando intensamente insieme ai più importanti settori e rappresentanti dell’economia locale. L’obiettivo è quello di sostenere l’economia altoatesina – soprattutto in un momento come questo – in modo efficiente con nuovi programmi e impulsi e uscire così dalla crisi il più velocemente possibile e anche più forti di prima.

Analisi delle esigenze
Il pacchetto di misure proposto da IDM ha ricevuto l’approvazione dalla Giunta provinciale, che ha messo a disposizione i mezzi finanziari necessari.

La prima fase del programma è già stata completata: in uno scambio diretto con diverse task force – per il turismo, l’agricoltura e l’economia – ed insieme ai rappresentanti dei vari settori economici e alle loro associazioni, nonché agli imprenditori, sono state individuate le maggiori difficoltà, le esigenze e le urgenze per l'Alto Adige e per i settori economici. Nelle prossime settimane saranno attuati misure e progetti concreti sulla base del quadro complessivo emerso dalle numerose sessioni congiunte.

Le misure
Uno dei punti focali del piano d’azione “Restart Alto Adige” è una campagna internazionale nei nostri mercati principali con un’ampia portata e un forte potere di penetrazione.

Un altro obiettivo è quello di sostenere con misure concrete le aziende altoatesine che operano nel settore dell’export, proponendo ad esempio eventi alternativi alle tradizionali fiere, nuove piattaforme e molto altro ancora.

Venerdì 3 aprile è partita inoltre in Alto Adige la campagna di solidarietà “Io.tu.noi.Alto Adige”. Questa campagna è rivolta a tutti gli altoatesini e le altoatesine e mette al centro la solidarietà e la coesione della popolazione altoatesina verso i produttori locali. L'obiettivo è quello di rafforzare i cicli locali e quindi garantire la creazione di valore a lungo termine nel nostro territorio. Inoltre, la campagna mira a far conoscere ad ampio raggio la produzione e la qualità dei prodotti regionali.

In una fase successiva, la campagna sarà estesa ad altri settori, come ad esempio il turismo, per stimolare l’economia locale e promuovere i cicli locali.